Login

Una Rivoluzione Chiamata Social Media

Una Rivoluzione Chiamata Social Media

Forbes Magazine sostiene che “Quando le aziende arrivano a decidere come investire i propri soldi digital e social la fanno da padrone”

I Social media hanno completamente rivoluzionato il settore del marketing e della pubblicità. La sponsorizzazione di eventi sportivi gode di sempre maggiori benefit in questo senso. Il marketing B2C è stato totalmente trasformato dalla viralità dei social network. Questo significa che raggiungere un’audience sempre maggiore è diventato ormai solo questione di far cliccare la gente su un pulsante. Condividere un post su quasi qualsiasi social network apre le porte a milioni di visite, ed ha un impatto molto maggiore della maggior parte delle tradizionali, e ormai obsolete, tecniche di marketing utilizzate negli ultimi dieci anni.

 

 

Eventi Endurance e Social Network

Quando si parla di gare di lunga durata, ci sono tre piattaforme social che svettano: Facebook, Twitter ed Instagram.

 

Pic2Go The Color Run

Facebook

Facebook, con il suo miliardo di utenti registrati, è il più efficace nel raggiungimento di larghe audience, fans ed aziende incluse. È di gran lunga la piattaforma social dominante. Condividere foto, sviluppare una fan page o creare un evento su Facebook, può generare più esposizione di qualsiasi altra azione intrapresa su altri social. Gli eventi Facebook aumentano l’eccitazione e aiutano a pubblicizzare le gare.

I post su Facebook ottengono il 39% in più di engagement se includono una foto. I fan sono più recettivi ai post che ne contengono e sono più inclinati a condividerli. Quando un link include una foto, il target prefissato è più predisposto a cliccarci sopra.

Parlando di maratone, triathlon e obstacle races, i partecipanti sono entusiasti di condividere i propri risultati con fotografie scattate durente questi eventi, e la condivisione di una singola fotografia è a volte soggetta a centinaia di visualizzazioni, commenti e "Mi Piace".

Twitter

Twitter è indirizzato ad un gruppo demografico di persone molto specifico. Ma, allo stesso tempo, un tweet può essere visto da chiunque. Questo significa che con un hashtag creativo e una campagna studiata bene, le aziende di B2C possono indirizzare la propria audience di riferimento e contemporaneamente raggiungere folle molto meno abituali per loro. In aggiunta, Twitter è fortissimo a generare brand exposure in quanto il suo database è pieno di fan fedeli e attenti.

Grazie alla possibilità di “ritwittare” post, le aziende possono contare sui propri fan per raggiungere una audience maggiore e incrementare la propria esposizione prima o dopo un evento. Tweet che includono fotografie, generano il 35% in più di retweets di quelli che non le includono.

 

Instagram

Instagram, nonostante sia relativamente nuovo se comparato alle altre piattaforme, è utilizzato da 300 milioni di utenti. Grosse compagnie come Nike, Starbucks, Red Bull lo usano come fondamentale strumento di marketing. Facilmente, queste compagnie postano foto che includono link ai propri siti web, permettendo ai propri followers di avere immediato accesso al loro store per comprare il prodotto che hanno appena visto in foto.

Anche i singoli utenti possono creare le proprie campagne, semplicemente usando degli hashtag per condividerle con chiunque li segua. Instagram aiuta i brand a mostrarsi ad un’audience specifica. Gli utenti di Instagram amano celebrare il proprio successo e le proprie passioni postando foto sui propri account. Dopo una bella gara, i corridori sono entusiasti di postare immagini sul traguardo di una qualsiasi manifestazione di endurance. Queste includono spesso hasthag riconducibili all’evento, come #telavivcolorrun o #ironmanhawaii, fornendo grande visibilità alla manifestazione in questione.

 

Massimizzare l’Impatto delle Sponsorizzazioni Tramite i Social Media

Com'è che le aziende usano i social media per supportare le proprie sponsorizzazioni?


Negli ultimi anni la San Francisco Marathon ha offerto fotografie digitali gratuite ai suoi 25.000 corridori. Fotografie che riportavano il logo dello sponsor del servizio in sovrimpressione e che ha avuto una visibilità difficilmente raggiungibile con i metodi sponsorizzativi tradizionali. Per l’edizione successiva, gli organizzatori dell’evento hanno usato Instagram come mezzo per accrescere l’attenzione attorno alla gara. Per offrire ancora più visibilità a ZICO Coconut Water, uno degli sponsor di quell’edizione, hanno usato foto delle passate e dizioni e immagini di prodotti ZICO.



La Nike Women’s 10K di Quito nel 2015 ha offerto fotografie digitali gratuite ai propri corridori. Grazie all’innovativa tecnologia Pic2Go, tutti hanno potuto condividere istantaneamente le proprie foto nello stesso giorno della gara. Con  1750 partecipanti che hanno postato le immagini, sono state generate 1,95 milioni di visualizzazioni Facebook.



UnderArmour, che ha sponsorizzato la Tough Mudder di Dublino, è stata pubblicizzata assieme all’evento nei video diffusi su YouTube per la gara. Il video, che è stato poi utilizzato l’anno successivo per promuovere l’evento, mostra i partecipanti e il loro abbigliamento firmato UnderArmour.



L’Ironman 70.3 Italy ha una fan-page su Facebook con oltre 5.600 mi piace. La foto di copertina mostra un gonfiabile di partenza con il logo di Timex, uno dei main sponsor dell’evento nell’edizione 2016. Timex è un brand che ha saputo, anche tramite iniziative come questa, legarsi indissolubilmente al marchio Ironman nel corso degli anni.

 



Pic2Go 2D Barcodes in Bibs TLV Marathon
Samsung, infine, il main sponsor della Samsung Tel Aviv Marathon, ha impresso il proprio logo sulle 100.000 fotografie scattate il giorno dell’evento. Pic2Go ha successivamente offerto le fotografie ai partecipanti, con oltre 9.000 di essi che le hanno condivise sui propri profili Facebook.

 

Conclusioni



La conclusione? Le piattaforme social sono la nuova forza che supporta gli eventi endurance. Con migliaia di eventi organizzati in giro per il mondo, gli sponsor stanno già godendo degli immensi benefici dettati dal desiderio dei partecipanti di condividere i propri successi attraverso queste piattaforme. Il numero di organizzatori che ne sono sempre più consapevoli è in aumento. Bene per gli sponsor, che avranno sempre più guadagno.  Non accorgersene potrebbe voler dire rimanere indietro ai propri competitors.



Scritto da Sarah Marlowe - Marketing e Sponsorship Advisor per Pic2Go, tradotto da Pic2Go Italy

 

Se volete essere sempre aggiornati sulle nostre novità, mettete "Mi Piace" alla pagina Facebook o seguite la nostra pagina aziendale su LinkedIn.

  • image1 year ago
  • image1995 Views

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *